Creatività e innovazione per un futuro luminoso

Quali sono le ultime tendenze nell’illuminazione dei veicoli pesanti? Cosa accadrà all’illuminazione dei veicoli man mano che i veicoli autonomi diventeranno sempre più presenti? Questi sono i tipi di domande che il dipartimento Ricerca e Sviluppo di TYRI contempla mentre monitora le tendenze del settore e sviluppa nuove innovazioni e tecnologie.

Christian Wadell, Head of Product and Design Development, guarda al futuro e ci parla delle sue previsioni sull’illuminazione di domani.

Ingegneri, tecnici e progettisti nel dipartimento Ricerca e Sviluppo di TYRI lavorano assiduamente per mantenere e sviluppare tecnologia e design per la gamma standard di TYRI e spesso hanno il compito di personalizzare i prodotti per soddisfare le specifiche preferenze del cliente. TYRI, infatti, collabora anche direttamente con il team di progettazione dei clienti per sviluppare un prodotto completamente nuovo. Il compito è quindi quello di sviluppare la tecnologia adatta ai desideri e necessità di progettazione del cliente. Per continuare a contribuire con soluzioni innovative all’illuminazione, è necessario che il dipartimento Ricerca e Sviluppo controlli costantemente le tendenze globali del mercato e tenti di prevedere nuove innovazioni e tecnologie. Secondo Christian, ci sono diverse aree con un enorme potenziale, tra cui l’illuminazione con tecnologia laser.

VEICOLI PESANTI ALLA GUIDA

Un’altra tendenza evidente nel settore è l’aumento del numero di veicoli pesanti autonomi piuttosto che di macchinari pesanti che non richiedono un operatore al volante. Come cambierà la necessità di illuminazione quando le macchine autonome, che non richiedono luce per funzionare, diventeranno più comuni?

“Qui è possibile prevedere una condanna a morte per l’illuminazione di veicoli pesanti oppure scegliere di vederla come un’opportunità ed adattare lo sviluppo dell’illuminazione. Anche se i veicoli pesanti autonomi avranno un impatto sul settore come sembra oggi, penso che lo sviluppo relativo ai veicoli autonomi possa incoraggiare la scoperta di nuovi modi di lavorare con l’illuminazione ”, afferma Christian.

“Anzichè illuminare un’area per gli operatori, possiamo utilizzare l’illuminazione per fornire sicurezza e protezione nell’area circostante. Le luci di avvertimento possono comunicare alle persone nell’area in cui ‘funziona’ il veicolo e questo sarà particolarmente importante quando si tratta di veicoli elettrici a malapena udibili. In questo, diversi colori ben distinguibili possono comunicare il funzionamento della macchina. Credo che una comunicazione luminosa come questa introdurrà una nuova era per l’industria e dobbiamo assicurarci di stare al passo. “

Quando lo scopo dell’illuminazione non è solo quello di aumentare la visibilità ma anche di trasmettere vari messaggi e segnali di avvertimento, la scienza comportamentale diventerà un nuovo aspetto nello sviluppo dell’illuminazione. I significati di luci e colori diversi devono essere chiari così come il modo in cui l’osservatore interpreta il messaggio. L’organizzazione di TYRI è in continua evoluzione e coinvolge esperti di diverse discipline al fine di soddisfare le esigenze di illuminazione di domani. Nonostante il numero crescente di veicoli autonomi, Christian ritiene improbabile che tutti i tipi di veicoli e macchine subiranno questo sviluppo.

“Ecco perché ci concentreremo fortemente sia sull’ulteriore sviluppo dei prodotti di illuminazione esistenti sia sul lavoro che prevede la futura comunicazione dell’illuminazione”.

NUOVE SFIDE NEL DESIGN

TYRI ha una grande passione per il design e ha un forte team di designer, sia in Svezia che negli Stati Uniti.

“Questi sono tempi entusiasmanti per lavorare con il design e vedo una chiara tendenza alla crescita nel settore. L’illuminazione sta diventando una parte sempre più importante del design e sono in corso molti sviluppi interessanti per quanto riguarda l’illuminazione. Guardando il design nel settore automobilistico, ad esempio, vediamo che l’illuminazione sta diventando anche un segno distintivo del marchio “, afferma Christian.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

quattordici − sei =